Rimodellare la zona dei glutei

Da quando avevo 20 anni, sono sempre stata soggetta a cellulite e grasso in eccesso, anche nonostante diete e numerose cure cosmetiche. Ora ho 47 anni e il problema grosso, oltre alle mie forme “tondeggianti” resta proprio la cellulite. Ora ho pensato alla chirurgia estetica per rimodellare la zona dei glutei. Vorrei saperne di più sugli interventi di chirurgia estetica per sfoggiare un gluteo tornito…

Gli interventi di chirurgia plastica per i glutei sono essenzialmente di tre tipi:

  1. per ridurre i volumi,
  2. per rassodare e modellare,
  3. per sopperire ai vuoti di volume.

Alla prima tipologia appartiene la liposuzione, il trattamento chirurgico per aspirare il grasso in eccesso mediante sottili cannule inserite sottocute. Nel caso in cui ci sia anche una certa quantità di cellulite, esclusivamente nel nostro centro viene praticata la Wet Lipo Lift, un trattamento clinico chirurgico del pannicolo adiposo. In questo modo verrà aspirato l’adipe in eccesso e contemporaneamente verrà trattata la cellulite con l’erogazione di particolari farmaci.

La procedura di chirurgia estetica per rassodare e rimodellare i glutei, invece è la torsoplastica, grazie alla quale i tessuti muscolari e cutanei vengono risollevati.

La sottile cicatrice che ne deriva è a forma di ala di gabbiano e posizionata sopra i glutei.Infine, l’intervento di chirurgia estetica per riempire i glutei è il lipofilling, un particolare metodo di inoculazione del grasso del paziente stesso nei punti dove si nota maggiormente la perdita di contenuto. Una piccola percentuale dell’adipe infiltrato con il lipofilling verrà riassorbita naturalmente, perciò bisognerà attendere circa un mese per apprezzare i risultati definitivi della chirurgia estetica.